L’Italia si presenterà ai Giochi invernali di PyeongChang con la prima “millennial”

By | 30/01/2018

di Adriana Balzarini

 

L’Italia olimpica porterà un’atleta del nuovo secolo a PyeongChang. Sarà Lara Malsiner, nata a Vipiteno (BZ) il 14 aprile del 2000 diciassette anni, timidissima. Ha una sorella minore, Manuela di 20 anni, anche lei atleta italiana nella gara olimpica per il salto con gli sci dal trampolino. Lara frequenta l’Istituto Tecnico Economico a Ortizei, una scuola sportiva che le permette anche di allenarsi e quando è lontana da scuola riceve dai compagni gli appunti per non restare indietro con la preparazione scolastica e il suo sogno è in futuro di essere “arruolata in un gruppo sportivo militare”.

 

Bisogna avere una dote particolare per poter affrontare la sua disciplina: essere innanzitutto coraggiosa e pare che questa qualità in famiglia non manchi visto che anche la sorellina di soli 12 anni già indossa la maglia azzurra tra gli junior di salto con gli sci. La specialità che affronterà a PyeongChang è entrata per le donne nel programma solo quattro anni fa a Sochi ma Lara Malsiner ha già debuttato nei Giochi Giovanili di Lillehammer il 16 febbraio 2016 vincendo la medaglia di bronzo. Sarà in compagnia nella sua specialità con altre cinque atlete, di cui una riserva. Sarà la più piccola del plotone azzurro composto da 121 atleti, di cui 48 donne ( il 39,60 %). Sarà grazie a questa “giovane donna” che l’Italia sportiva si collegherà con il futuro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *